Idee per partecipare ad un volontariato ambientale in Svezia

Una guida che per chi sogna di fare un’esperienza di volontariato ambientale in Svezia.

La Svezia è un paese scandinavo che comprende migliaia di isole lungo la costa e laghi nell’entroterra, oltre a vaste foreste boreali e rilievi glaciali.

Questo Paese europeo è senza dubbio uno dei più attenti in materia di tutela dell’ambiente, ed è grande l’impegno profuso dal Governo e dai suoi cittadini per rispettare i target fissati dall’Unione europea, in tema di ambiente.

Anche la prima città della Svezia, Stoccolma, è un esempio di sostenibilità, essendo stata riconosciuta come la prima European Green Capital già nel 2010.

Stoccolma si trova immersa nella natura tra mari, laghi e foreste. La fauna svedese, come alci, cervi e cinghiali, vive a meno di trenta minuti dal centro di Stoccolma, e qui infatti si trova il primo parco nazionale urbano al mondo, chiamato Ekoparken.

Esistono diverse esperienze di volontariato da fare in Svezia, come quelle da fare all’interno di una city farm, o con una ONG.

Esempi di volontariato in Svezia

volontariato ambientale in SveziaA Växjö per esempio esiste un’organizzazione che opera nel campo della disabilità, avendo come target bambini, ragazzi ed adulti fino ai 40 anni.

Questa organizzazione non governativa ha avviato per questi soggetti una fattoria cittadina sperimentale, dove natura, animali e centro urbano si incontrano, e dove gli ospiti disabili dell’associazione possono usufruire dell’ambiente naturale come efficace terapia.

I volontari possono recarsi in questa city farm, occupandosi di giardinaggio, ma anche degli animali, oltre ad aiutare lo staff locale in alcune delle attività che li vede coinvolti insieme ai ragazzi e agli adulti disabili del centro.

Se si partecipa ad un’esperienza del genere tramite il servizio di volontariato europeo, il viaggio di andata e ritorno è coperto per intero fino ad un massimale che dipende dalla distanza; mentre vitto e alloggio sono pagati in toto dai partecipanti, così come l’assicurazione ed un breve corso di lingua locale.

Chi è interessato a partecipare ad un’esperienza di volontariato di questo tipo, deve candidarsi inviando il proprio curriculum vitae in inglese, e compilando un application form.

Un’altra esperienza di volontariato da fare in Svezia tra turismo e natura, si può fare a Skinnskatteberg, nel cuore della foresta di Bergslagen, a due ore da Stoccolma.

Qui si trova il Kolarbyn Eco-lodge, che è sempre alla ricerca di volontari, a cui è assegnato il compito di accogliere i visitatori, organizzare escursioni e accompagnare le guide nei tour alla scoperta della flora e fauna locale.

Ma in Svezia è anche possibile fare turismo eco-sostenibile, ad esempio nel piccolo villaggio di Jukkasjärvi, che si trova nel Circolo Polare Artico, e dove da oltre venticinque anni viene ricostruito il primo albergo di ghiaccio al mondo.

Tutti gli inverni si prelevano i blocchi di ghiaccio giganti dalle acque cristalline del fiume Torne per creare questa meraviglia architettonica ed artistica.

L’Icehotel usa solo energia che proviene da fonti rinnovabili, ed è infatti aperto tutto l’anno perché la temperatura viene mantenuta sotto lo zero, grazie ad impianti ad energia solare, che si avvalgono dei cento giorni estivi in cui il sole non tramonta mai a queste latitudini.

Leave a Reply

Iscriviti alla newsletter dell’associazione e scarica la guida gratuita su come trovare lavoro nella conservazione.

Scarica il manuale è gratis!!!