Volontariato ambientale in Honduras: idee per un viaggio nella natura

Volontariato ambientale in Honduras

L’Honduras è uno Stato dell’America centrale con capitale la città di Tegucigalpa. Questo Paese confina a est con il Nicaragua, a ovest con El Salvador e il Guatemala, ed è bagnato a nord dal Mar dei Caraibi e a sud dall’Oceano Pacifico

Ambiente e problemi ambientali in Honduras

Il territorio dell’Honduras è popolato da un grande numero di specie animali e vegetali, di cui alcune autoctone. La varietà della flora e della fauna in questo Paese è favorita, in primo luogo, dal clima, che è prevalentemente di tipo tropicale, quindi temperato nelle zone più alte all’interno, e con temperature elevate e alti tassi di umidità, nelle basse zone costiere. La biodiversità è favorita poi dalla presenza della foresta pluviale lungo i versanti settentrionali, della savana situata nelle zone più asciutte, e delle foreste di mangrovie che si trovano verso le coste. Anche la fauna selvatica comprende diverse specie animali, di cui alcune molto rare o in via di estinzione. Tra queste, ad esempio, troviamo: il tapiro centroamericano, il giaguaro, l’ocelot, il margay, il paca; rettili e anfibi tra cui varie specie di serpenti velenosi, il coccodrillo americano, il caimano dagli occhiali, l’iguana verde, tartarughe marine e terrestri; diversi uccelli come l’avvoltoio papa, o pappagalli come l’Ara macao e l’Ara militaris.

In Honduras però purtroppo sono considerevoli anche i problemi ambientali che affliggono il territorio. Tra questi più gravi sono il disboscamento, l’inquinamento delle acque e di vari fiumi a causa degli scarichi delle industrie minerarie e la siccità. Ci sono poi altre problematiche che riguardano la crescita demografica, la gestione irrazionale e spesso eccessiva delle risorse naturali, nonché l’allevamento intensivo.

Aree protette in Honduras

Innanzi alla mole di problemi che mettono a rischio l’habitat naturale, il governo dell’Honduras ha reagito non solo creando una fitta rete di parchi nazionali, aree protette e riserve naturali, ma anche istituendo enti per la tutela ambientale e collaborando con le associazioni internazionali.

Ad esempio il governo honduregno già nel 1991 ha decretato che la gestione delle risorse relative a fauna e flora selvatiche e la protezione delle aree naturali protette, fosse delegata a un ente ancora oggi esistente, ossia il Dipartimento delle Aree Protette e di Flora e Fauna Selvatiche (Departamento de Areas Protegidas y de Vida Silvestre – DAVPS). Gli obiettivi di questo ente sono in particolare: coordinare la normativa e la pianificazione delle aree protette, creare e mantenere una base informativa sulla situazione attuale delle aree protette, e dare continuità alla legalizzazione delle stesse. In particolare, il dipartimento ha avuto il merito di aver diviso le aree protette per regioni forestali, e di identificare 34 aree prioritarie verso le quali orientare le azioni principali.

Un’associazione con la quale il governo honduregno collabora è poi RE.TE., che si occupa di intervenire con le proprie attività nelle comunità più a rischio sociale ed ambientale dell’Honduras, operando per migliorare il tenore di vita delle famiglie di bambini e giovani a rischio sociale, ad esempio insegnando ai bambini e agli adolescenti l’importanza del lavoro di raccolta e riciclaggio di materiali, nonché fornendo assistenza medica.

In particolare, i progetti in tema di tutela ambientale portati avanti da questa associazione (a cui è possibile prendere parte anche come volontari), che opera in Honduras dal 2007, hanno riguardato ad esempio: la realizzazione di una serie di interventi comunitari nelle colonie di Campo Cielo, Villa Franca, Nueva Suyapa (Tegucigalpa) e El Ocotillo (San Pedro Sula), per prevenire e gestire le emergenze naturali attraverso la formazione di gruppi locali di adulti e adolescenti, la ristrutturazione ed equipaggiamento delle scuole, dei centri di salute e dei rifugi danneggiabili da eventi di origine naturale; oppure, per tutelare le aree di foresta a rischio nel Dipartimento di La Union, in cui è stato migliorato il parco naturale istituendo un centro visitatori e realizzando vivai forestali. L’associazione inoltre favorisce la conservazione del patrimonio ambientale, attraverso la promozione di azioni di cooperazione ecologicamente sostenibili. In particolare opera per tutelare gli ecosistemi in aree del Paese in cui la biodiversità è a rischio, e per favorire la conservazione delle aree sfruttate dall’uomo, tramite la diffusione di tecniche agro-ecologiche.

Altre esperienze di volontariato ambientale in Honduras

Esistono diverse esperienze di volontariato da fare in questo Paese, in tema di tutela dell’ambiente e degli animali. Tra queste i volontari possono ad esempio prendere parte a un progetto, il Central America Ethical Adventure Trail, che ha il fine di salvaguardare l’habitat naturale honduregno, ed è organizzato dall’associazione internazionale Free Frontier. Questo ente porta avanti il progetto che si svolge in diversi Paesi (Messico, Honduras, Guatemala, Nicaragua e Costa Rica), e che ha la finalità, tra le altre, di insegnare le tecniche di conservazione ambientale alle popolazioni locali.

Le attività a cui prendono parte i volontari sono molteplici, ed in particolare, in Honduras essi prestano assistenza nelle scuole locali, insegnando ai ragazzi l’importanza e i metodi per salvaguardare l’ambiente.

I partecipanti al progetto appena arrivati presso l’associazione in Honduras, ricevono istruzioni sugli obiettivi da raggiungere e gli vengono spiegate le attività a cui prenderanno parte.

La partecipazione al campo di volontariato è soggetta al pagamento di una quota di partecipazione, e le spese di viaggio, i visti d’ingresso e l’assicurazione sanitaria rimangono a carico dei partecipanti.

Un’altra esperienza di volontariato per la tutela dell’ambiente che si può fare in Honduras, è organizzato dalla Fundación Amigos de La Tigra, ed è attivo in due città del Paese, ossia Tegucigalpa (la capitale) e San Pedro Sula. L’associazione ospitante è un’organizzazione no profit che si dedica alla salvaguardia dell’ambiente ed è responsabile della gestione e protezione del Parque Nacional La Tigra, un parco nazionale situato a poca distanza da Tegucigalpa.

Il progetto ha come finalità la tutela e lo sviluppo del territorio, ed avrà inizio dall’agosto del 2019, andando avanti fino a febbraio del 2020. Le attività dei volontari che prendono parte a questo programma sono varie e vanno dalla collaborazione con lo staff locale nella gestione e nella pulizia quotidiana del parco, all’assistenza nella ricerca e nell’osservazione, attraverso l’installazione di telecamere nel parco.

I volontari che prendono parte a questa esperienza alloggiano presso una famiglia locale, avendo così anche l’opportunità di osservare da vicino la vita e le usanze tipiche dell’Honduras.

Leave a Reply

La nostra casa sta bruciando

Scopri come aiutarci