Volontariato ambientale in Finlandia per la conservazione della natura

Idee per organizzare un’esperienza di volontariato ambientale in Svezia.

In Finlandia l’impegno sociale del paese per conseguire un ambiente a emissioni zero, che non superi la capacità di carico della natura, è molto serio, tanto che il Paese si è impegnato a raggiungere questo obiettivo entro il 2050.

Un altro degli obiettivi della Finlandia poi, è di arrivare a consumare il 38 % della propria energia finale con la produzione da fonti rinnovabili, entro il 2020.

Questo Paese investe più del 40% del finanziamento pubblico nel settore dell’energia e dell’ambiente, e più di un terzo degli investimenti pubblici sono realizzati mediante l’utilizzo di tecnologie pulite.

La Finlandia ha dunque diversi obiettivi attuabili e indicatori misurabili dello sviluppo sostenibile, e si comporta molto bene anche nelle aree di impatto sulla salute, acqua e servizi igienici, nonché in materia di tutela della biodiversità e degli habitat.

Esistono diverse esperienze di volontariato ambientale da fare in Finlandia.

Idee di volontariato ambientale in Finlandia

Volontariato in FinlandiaAd esempio a Vänö, dove l’organizzazione ospitante (la Vänö Vänner) ha realizzato un progetto dedicato alla promozione della sostenibilità ambientale e alla ricerca di soluzioni rispettose dell’ambiente nell’area dell’arcipelago di Turku, sostenendo il paesaggio secondo le regole della biosfera.

Qui i volontari possono sperimentare la vita culturale dell’arcipelago, assistendo l’organizzazione ospitante nell’organizzazione di vari eventi.

I volontari per questo progetto, sono coinvolti in diverse attività: supporto durate le attività agricole tradizionali (allevamento di pecore, raccolta di fieno, pesca, etc.) e nella manutenzione di campi e strutture; attività a protezione dell’ambiente, come: estrazione di piante invasive, raccolta rifiuti, etc; assistenza nella pianificazione e nella organizzazione di eventi culturali; assistenza in gruppi culturali dedicati ai bambini ed in una scuola di vela.

Il volontario che vuole partecipare a progetti di questo tipo, deve avere un forte interesse per la natura e il rispetto dell’ambiente; deve essere interessato al lavoro manuale e non timoroso dell’acqua; conoscere la lingua inglese; nonché avere precedenti esperienze nel campo dell’escursionismo e volontà nel lavoro con bambini.

Per questi progetti è generalmente previsto un rimborso per le spese di viaggio fino ad un massimale stabilito dalla Commissione europea. Vitto, alloggio, corso di lingua, formazione, tutoring, pocket money mensile e assicurazione sono coperti dall’organizzazione ospitante.

Si può poi prestare servizio come volontari in Finlandia, in un ecovillaggio, ad esempio tramite l’associazione You Net, che è spesso alla ricerca di volontari.

A Vesilahti, si trova l’ecovillaggio organizzato da questa associazione, il Kurjen ekokyläyhdistys, un luogo a-politico e a-religioso che anno dopo anno si sta formando e che da alcuni anni ospita anche volontari. L’obiettivo è di creare una comunità che supporti l’interazione tra le persone e l’ambiente, e che consenta l’implementazione di un modo socialmente ed ecologicamente sostenibile di vita, promuovendolo anche all’esterno.

Le attività per i volontari, si suddividono tra: giochi ludico-educativi per i bambini; aiutare la comunità a organizzare eventi e manifestazioni culturali; assistere nell’eco-edilizia ed apprenderne i principi; contribuire alla coltivazione biodinamica, alle opere di giardinaggio e cura degli animali; conservare i prodotti del giardino durante il tempo del raccolto; supporto per il mantenimento di servizi igienici a secco e per il riscaldamento della sauna

Il volontario ideale per un’esperienza del genere, è una persona interessata ai temi della biodiversità, eco-costruzioni e eco-villaggi, motivata a vivere in una comunità in crescita, amante della natura e degli animali, consapevole delle condizioni climatiche finlandesi e con senso di adattabilità verso una vita semplice.

 

Leave a Reply