Volontariato ambientale alle Hawaii: idee per un viaggio alternativo

Un articolo di Alessandro Nicoletti dedicato al volontariato ambientale alle Isole Hawaii, il famoso arcipelago al largo delle coste americane di origine vulcanica caratterizzato da una flora e fauna unica al mondo.

volontariato ambientale alle hawaiiLe isole Hawaii sono uno Stato situato negli USA, e più precisamente nell’oceano Pacifico, con capitale la città di Honolulu, che si trova sull’isola di Oahu ed è la città più grande del Paese. Questo insieme di isole (ci sono 8 isole principali e molte isole minori, in parte disabitate) sono un arcipelago vulcanico, e la sua costa è la quarta più lunga degli Stati Uniti d’America dopo quelle di Alaska, Florida e California. Le isole maggiori sono: Niihau, Kauai, Oahu, Molokai, Lanai, Kahoolawe, Maui (che è l’isola di Hawaii più estesa e rinomata). Tra le piccole isole invece (di cui la maggior parte sono atolli), ci sono, ad esempio, Nihoa e Kure.

Ambiente alle Hawaii

Le Hawaii sono un’isola tropicale, e pertanto il clima è caratterizzato da due stagioni, una secca e una piovosa. Questo tipo di clima, la cui caratteristica è anche quella di rendere l’ambiente molto umido, è spesso causa di inondazioni, siccità e uragani, che portano disagi per la popolazione e distruzione, soprattutto nella zona costiera.

Dal punto di vista morfologico poi, le Hawaii sono isole di origine vulcanica, formatesi dalla lava solidificata ed emersa in superfice. In questo luogo si trovano infatti il Mauna Loa, che è il vulcano più grande del mondo; nonché i cosiddetti vulcani effusivi (vulcani che producono una lava abbastanza fluida da poter formare delle colate).

Le caratteristiche morfologiche e climatiche del territorio, hanno permesso lo sviluppo di flora e fauna uniche al mondo. Ed infatti oltre il 90% delle piante e degli animali che vivono nelle isole Hawaii, sono presenti solo in questo arcipelago.

Tuttavia il fatto che la flora e la fauna hawaiane si siano sviluppate in un ambiente privo di predatori o specie aliene, ha fatto sì che piante e animali non abbiano sviluppato sistemi di difesa complessi. Per questa ragione, i recenti flussi migratori hanno messo in pericolo, e in alcuni casi hanno portato all’estinzione, alcune specie tipiche di animali e piante di questo luogo. In particolare, oltre a varie specie di uccelli, alcuni degli animali presenti in questo Paese a rischio di estinzione sono le foche monache (che differiscono dalle foche monache mediterranee), e varie specie di balene, che migrano alle Hawaii durante l’inverno.

Aree protette alle Hawaii

Per reagire ai problemi ambientali il governo hawaiano ha predisposto una rete di parchi nazionali, riserve naturali, oasi avifaunistiche e altre aree protette, che oggi coprono gran parte del territorio.

Tra le aree protette, in particolare, è nota la riserva marina di Papahanaumokuakea Marine National Monument, istituita nel 2006 dal Presidente Bush, e che successivamente è stata estesa dal Presidente degli Stati Uniti Barak Obama. Quest’area oggi occupa una zona pari a 1,5 milioni di chilometri quadrati, in cui è assolutamente vietata la pesca.

La riserva marina è divenuta dunque un “santuario” per molte specie di animali protette come le balenottere azzurre, gli albatri codacorta, le tartarughe marine e le ultime foche monache delle Hawaii. Nelle profondità oceaniche di questo luogo, in particolare, ci sono oltre 7000 specie, di cui la maggior parte endemiche e che non si trovano in nessun’altra parte del pianeta (alcune specie animali addirittura devono essere ancora classificate, come ad esempio il polpo “fantasma”, che è stato individuato dai ricercatori solo di recente). L’area protetta, è inoltre il luogo in cui si trovano alcune delle barriere coralline più in salute del pianeta.

Oltre alla riserva marina di Papahanaumokuakea Marine National Monument, ci sono altre aree protette degne di nota alle Hawaii. Ad esempio, in questo luogo è situato l’Hawaii Volcanoes National Park, che è un parco nazionale degli Stati Uniti istituito nel lontano 1916, e che è stato dichiarato riserva della biosfera e patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La caratteristica di questo luogo incantevole, è rappresentata soprattutto dal fatto che l’area protetta dal parco, si è formata in seguito a centinaia di migliaia d’anni di vulcanismo, migrazione ed evoluzione, processi che hanno fatto emergere una terra in cui vivono complessi ecosistemi, e che comprende diversi habitat, che vanno dal livello del mare, alla cima del più alto vulcano. L’attività vulcanica del parco, ha portato alla creazione della spiaggia di sabbia nera Kalapana (ora coperta dalla lava prodotta dall’ultima eruzione), e di altre spiagge simili.

Esperienza di volontariato ambientale alle Hawaii

La presenza di bellissime spiagge, di ambienti oceanici e di vulcani attivi, rendono l’arcipelago hawaiano una destinazione apprezzata da ogni genere di viaggiatore: turisti, surfisti, biologi, vulcanologi, ma anche volontari.

Le esperienze di volontariato ambientale che si possono fare alle Hawaii in tema di salvaguardia ambientale e tutela degli animali, sono diverse. Numerose sono infatti le associazioni di volontariato presenti sul territorio che organizzano progetti per la tutela dell’ecosistema hawaiano, ed a cui i volontari provenienti da tutto il mondo ogni anno prendono parte.

Alcuni di questi progetti, ad esempio, si svolgono nella capitale delle Hawaii, la città di Honolulu, e permettono di sviluppare nuove competenze, migliorando anche il proprio inglese. I volontari che prendono parte a questi progetti collaborano con un’organizzazione locale, e lavorano su programmi che possono riguardare: salute; istruzione; tutoring; organizzazione della comunità; nonché l’ambiente. I requisiti necessari per la partecipazione a questi progetti sono di avere almeno 18 anni; ma anche la frequentazione, per almeno 4 settimane, di lezioni di inglese prima di iniziare il programma di volontariato.

La durata minima del programma del programma di volontariato dopo il corso di inglese, è di 8 settimane, ed incluso nel prezzo iniziale, è previsto il collocamento in un’associazione di volontariato hawaiana.

Esperienza di volontariato con gli animali alle Hawaii

Alle Hawaii gli amanti degli animali hanno la possibilità di fare numerose esperienze di volontariato, anche in questo ambito. Una di queste, ad esempio, è attiva presso un rifugio per gatti situato nell’isola di Lanai.

Il rifugio è stato istituito nel 2004 da alcuni volontari che hanno iniziato a prendersi cura degli animali randagi, ed in particolare dei gatti appunto.

I volontari che si recano presso questo centro a prestare la propria opera di volontariato, collaborano con lo staff del centro nelle attività quotidiane, che possono andare dalla nutrizione degli animali, la cura della loro igiene e della loro salute, alla ricerca di nuovi esemplari in difficoltà per le strade dell’isola.

Vuoi partecipare ad un viaggio volontariato negli Stati Uniti?

Associati all’associazione Keep the Planet per ricevere l’aiuto di cui hai bisogno.

One Response

  1. Silvia Scolastra 26 Agosto, 2019

Leave a Reply

AMI LA NATURA?

Iscriviti alla newsletter dell’associazione e supporta le nostre attività. Insieme faremo la differenza

Iscriviti ora è gratis!!!