Viaggio naturalistico in Vietnam, un viaggio lento nella natura

Un articolo di Alessandro Nicoletti, fondatore di Keep the Planet, sull’organizzazione di un viaggio naturalistico in Vietnam.

cosa vedere in vietnamQuando si sente nominare la parola Vietnam è purtroppo difficile non pensare alle immagini terribili della triste guerra che afflisse il paese per ben 20 anni, dal 1955 al 1975.

Ma fortunatamente il Vietnam non è solo guerra e miseria, ma anche natura, animali e paesaggi.

Il Vietnam è infatti tra i paesi con la più alta biodiversità in Asia.

Le coste frastagliate, le grotte, le catene montuose, le paludi, i fiumi e le foreste tropicali del paese forniscono un habitat ideale per la fauna selvatica, ma la perdita dell’habitat e il bracconaggio sono serie sfide per la fauna selvatica del paese.

Natura che qui più che altrove è minacciata dall’uomo capace di distruggere e inquinare tutto quello che di bello ha il nostro pianeta da offrire.

Il Vietnam infatti ha tantissimi problemi ambientali causati in primis dalla grande crescita demografica che richiede sempre più terreni per l’agricoltura e l’industria, e poi dalla cultura del paese che da millenni considera l’uso e il consumo di animali selvatici come rimedi utili per la salute.

E’ proprio il Vietnam insieme alla Cina la destinazione finale di moltissimi animali bracconati: qui infatti si vendono le corna dei rinoceronti o le zanne degli elefanti, le ossa delle tigri, la carne di pangolino e in generale tutto quello che viene illegalmente cacciato in tutto il pianeta.

Qui più che altrove è necessario lottare per la conservazione e l’educazione ambientale supportando tutti i vietnamiti che vanno in controtendenza e che lottano per la difesa dell’ambiente.

Nonostante infatti che molti loro connazionali non siano attenti alla salvaguardia delle specie in pericolo, ci sono un gruppo di eroi che nonostante tutto lottano per la conservazione della natura vietnamita che come abbiamo già accennato, è bellissima

Per aiutare coloro che lottano per la natura si può o effettuare un viaggio naturalistico che possa incentivare le pratiche sostenibili come l’ecoturismo, oppure partire volontari per l’ambiente.

Partecipare ad un viaggio volontariato in Vietnam è forse il miglior modo per diventare parte attiva del cambiamento.

Keep the Planet ha selezionato vari progetti di conservazione in Vietnam a cui è possibile prendere parte, dalla cura degli orsi catturati per la bile, alla tutela delle tartarughe marine, fino alla lotta del bracconaggio illegale.

Se sei interessato a lavorare nella conservazione del Vietnam,, diventa socio dell’associazione e accedi al database riservato di associazioni che offrono l’opportunità di volontariato, lavoro e tirocinio.

Viaggio naturalistico in Vietnam: informazioni generali

animali vietnamIl Vietnam, ufficialmente Repubblica Socialista del Vietnam, è una meta perfetta per fare viaggi nella natura, lontano dal turismo di massa.

Il paese, che si affaccia sul Mar Cinese Meridionale, confina con la Cina, con il Laos e con la Cambogia. La capitale Hanoi è una grande metropoli con più di sette milioni di abitanti.

Nel territorio sono riconoscibili tre regioni distinte dal punto di vista geografico.

Nel nord del paese si trovano i tavolati ed il delta del Fiume Rosso; il sud è diviso fra le depressioni prossime alla costa, il gruppo montuoso Dãy Trường Sơn, con alti pianori, ed il delta del fiume Mekong.

Il territorio vietnamita è caratterizzato per l’80% da colline e montagne con una folta vegetazione, mentre solo il restante 20% è costituito da zone pianeggianti. Una particolarità, in Vietnam troviamo la più grande grotta del mondo, la Grotta Son Doong.

Quanto costa viaggiare in Vietnam

Il bello di questo paese è che oltre ad essere molto economico, è possibile partire senza aver prenotato niente, o quasi. Infatti si consiglia di trattare sul posto i prezzi di vitto e alloggio, così da ottenere una tariffa conveniente.

Essendo un lontano paese del Sud-Est asiatico, il volo ha un costo elevato: tra i 600 e i 900 euro, andata e ritorno, scali compresi.

La vita media in Vietnam ha un costo contenuto, per pochi dollari è possibile mangiare come i locali, mentre le stanze partono dai 10 dollari a salire.

I trasporti interni sono economici, in generale viaggiare in Vietnam ha costi contenuti rispetto ad altri paesi del mondo.

È facile risparmiare facendo un viaggio di volontariato ambientale, unendo l’utile al dilettevole.

Spostamenti interni, visto e denaro in Vietnam

Per viaggiare in Vietnam è necessario munirsi di visto, facilmente ottenibile online. Il visto può essere elettronico, o vi può essere consegnato all’arrivo nei vari aeroporti internazionali.

La moneta locale è il Dong vietnamita (VND) ed è facilmente ottenibile presso gli sportelli automatici diffusi nelle maggiori città e negli aeroporti. Per sicurezza è meglio avere sempre denaro locale, perché gli euro non sono accettati.

I mezzi di trasporto sono l’unica cosa che si consiglia di prenotare in anticipo, soprattutto se si ha bene in mente il tragitto che si vuole fare.

Gli aerei nazionali sono veloci ed economici, ma per un viaggio più breve si consiglia di sfruttare i treni, lenti ma alla portata di tutti.

In alternativa, si può scegliere il classico autobus, che permette anche di viaggiare di notte risparmiando sull’alloggio.

Insomma, i mezzi da preferire dipendono dal tipo di viaggio che si vuole fare.

Qual è il miglior periodo per visitare il Vietnam

Il Vietnam è soggetto alle piogge monsoniche tipiche del Sud-Est asiatico, quindi la scelta del periodo per viaggiare è molto importante.

In generale, il periodo migliore per visitare il paese va da febbraio ad aprile; solo così si ha la certezza quasi assoluta di evitare le piogge torrenziali della stagione dei monsoni.

Situazione sanitaria e sicurezza in Vietnam

Nonostante non ci siano vaccini obbligatori per viaggiare in Vietnam, sono vivamente consigliati i vaccini classici (difterite, tifo, epatite etc.), a cui vanno aggiunti quelli per la rabbia e per l’encefalite giapponese se si decide di visitare aree rurali e lontane dalle principali città.

Il Vietnam è noto per essere uno dei paesi più sicuri di quella zona dell’Asia.

Scippi e furti, ovviamente, avvengono anche lì come in ogni città, sia orientale che occidentale. I rischi principali sono quelli ambientali, e quindi legati alla stagione delle piogge e al dissesto idrogeologico.

Spero sia superfluo dirlo, ma forse ripeterlo non è mai sufficiente, prima di viaggiare in Vietnam o in qualsiasi paese extra-europeo, la prima spesa è l’assicurazione.

MAI VIAGGIARE SENZA ASSICURAZIONE, CLICCA QUI PER UN PREVENTIVO GRATUITO CON WORLD NOMADS

Ambiente in Vietnam

viaggio naturalistico in vietnamIl Vietnam è un paese soggetto ai monsoni, tendenzialmente caldo e umido, che interessano l’intero paese. Però le differenze di latitudine e la variabile montuosità determinano una notevole complessità climatica, faunistica e floristica.

Nel Sud del paese, grazie al suo clima, si sono sviluppate rigogliose foreste tropicali pluviali dove vivono importanti mammiferi come elefanti, tigri e leopardi, ma anche piccoli rettili come coccodrilli e serpenti.

Nelle regioni montane del Nord, invece, aumentano progressivamente i boschi di conifere e di latifoglie decidue, di conseguenza anche la fauna è diversa.

Di seguito sono riportati alcuni degli animali simbolo che possono essere trovati in Vietnam:

  1. tigre: sono i più grandi felini del mondo purtroppo minacciati non solo in Vietnam. Qui ci sono meno di 200 tigri che furono cacciate quasi all’estinzione negli anni ’80 e ’90 per soddisfare la domanda di artigli, pelle e ossa usati per produrre medicine cinesi. La perdita di habitat a causa dell’invasione umana è un grave problema che probabilmente farà estinguere le tigri dal Vietnam prima o poi.
  2. Langur duca: la specie di scimmia più colorata al mondo,  talvolta definita “scimmia in costume”. In Vietnam, si trovano nella provincia di Kon Tum e Nghe An, dove abitano fitte foreste. Sono difficili da trovare perché preferiscono vivere sul baldacchino di alberi ad alto fusto lontano dai predatori.
  3. pangolino: è tra gli animali più trafficati del pianeta, un fattore che minaccia la popolazione di pangolini selvatici e li spinge all’estinzione.
  4. Great hornbill: conosciuto in Italia con il nome di grande calao indiano, è un uccello di grandi dimensioni. Raggiunge il metro e mezzo di lunghezza e i tre chili di peso. Possiede un casco al di sopra del grande becco, ali lunghe e arrotondate e una livrea variopinta uguale in entrambi i sessi.
  5. Snub-Nosed Monkey: Queste scimmie, note anche come scimmie dal naso camuso, devono il loro nome comune al breve moncone di naso che spicca sulla loro faccia rotonda, con le narici disposte in avanti. Hanno una lunga pelliccia relativamente variopinta, soprattutto sulle spalle e sul dorso. La loro lunghezza varia tra i 51 e gli 83 cm, a cui si aggiunge una coda tra i 55 e i 97 cm.
  6. elefante indiano: presente in pochi esemplari, per lo più situati in parchi e santuari a loro dedicati.
  7. orso del sole: noto anche come “Honey Bears” perché la sostanza appiccicosa dolce e appiccicosa costituisce gran parte della loro dieta. Hanno una caratteristica mezzaluna distintiva sul petto e sono uno degli orsi più piccoli del mondo, che misurano solo 120-150 cm.
  8. Pygmy Slow Loris: Questa simpatica creatura ha gli occhi grandi e striscia lentamente, cercando di notte insetti, frutta, linfa e nettare. Arrivano alla linfa sugli alberi praticando un buco nella corteccia con i loro denti aguzzi. Quando sono minacciati, si congelano, il che è adorabile. Sfortunatamente, questo li rende facili bersagli per cacciatori e bracconieri.

Tutela ambientale in Vietnam

animali e natura vietnamNonostante le sue bellezze, il Vietnam è tristemente noto per l’altissimo livello di inquinamento dovuto ad industrie pesanti che, spesso, sversano illegalmente nei grandi fiumi e nel Mekong.

L’inquinamento dell’aria e dell’acqua, pericoloso per i cittadini,  causa anche piogge acide che sono pericolosissime per la flora e la fauna del posto.

La tutela ambientale è un tema importante in Vietnam: la criticità ambientale dovuta ai monsoni, con inondazioni e esondazioni, è aggravata dalla pressante deforestazione dovuta alla coltura intensiva di riso.

Il Vietnam è inoltre la destinazione finale di tanti animali uccisi illegalmente, qui infatti possiamo trovare delle vere e proprie organizzazioni criminali a stampo mafioso coinvolte nel traffico di animali o pezzi di essi.

Qui è facile trovare avorio, corna di rinoceronte, pelli di leopardo e in generale tutto quello che può venire in mente circa gli animali selvatici.

Il problema è allarmante e globale, gli enti interessati sono impegnati nella guerra contro il bracconaggio e purtroppo molto deve ancora essere fatto.

Nonostante i problemi, ci sono molte aree protette e parchi nazionali che tutelano il territorio e salvaguardano l’habitat delle molte specie presenti.

Ci sono quattro riserve della biosfera dell’UNESCO e 30 parchi nazionali in Vietnam, tutti sotto la protezione del governo.

Principali attrazioni naturalistiche in Vietnam

Molti luoghi sono stati riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Uno dei più affascinanti è il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang, caratterizzato dalla massiccia presenza di caverne, grotte con fiumi e cascate sotterranee dotati di una incredibile biodiversità biologica.

Un altro parco non meno importante è il Parco Nazionale di Con Dao, che tutela l’omonimo arcipelago, proteggendo sia aree marine sia terrestri.

Proprio in mare si trovano le specie più interessanti, con numerose formazioni coralline e un habitat molto amato dalle tartarughe marine.

Esistono anche sei Riserve della biosfera, cioè aree protette in cui la tutela dell’ecosistema va di pari passo con lo sfruttamento sostenibile delle risorse presenti, per mano degli abitanti locali.

Per la grande ricchezza di ecosistemi e biodiversità non è semplice fare una selezione delle principali attrazioni naturalistiche del Vietnam; alcune però vanno assolutamente visitate.

Grotta Son Doong

Impossibile non citare la più grande grotta del mondo. Si trova nel Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang ed è stata scoperta solo nel 1991. Non è facile sapere quanto sia estesa la grotta, a causa delle frequenti piogge, ma una delle zone esplorate è grande 140×140 metri per ben 3 km.

Baia di Halong

Questa insenatura è formata da circa 2000 isolotti di composizione calcarea che punteggiano il mare in una piccola zona del Golfo del Tonchino. Le isole, inoltre, sono bucherellate da caverne di dimensioni molto varie. Per la sua unicità è, dal 1994, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Valle di Sapa

Per immergersi ancor di più nella natura, questa bellissima valle nel Nord del Vietnam è molto rurale e legata a costumi e tradizioni antiche. Non facilmente raggiungibile, merita la lunga passeggiata necessaria ad attraversare i vari villaggi di agricoltori, che con la coltivazione del riso hanno adattato le colline affacciate sui vari fiumi.

Montagne di marmo

Queste 5 montagne, che nella tradizione locale simboleggiano i 5 elementi, sono grandi formazioni rocciose in cui è possibile visitare foreste e cave abbandonate, ma anche antichi templi spesso scavati nella roccia stessa. È un centro importante per le visite naturalistiche ma anche per quelle spirituali.

Viaggio volontariato in Vietnam

Abbiamo più e più volte sottolineato che il Vietnam è un paese chiave nella lotta per la conservazione. Qui infatti c’è l’ultimo anello della catena del bracconaggio a livello internazionale.

Qui vengono vendute le zanne di elefante, i cavallucci marini, i pangolini, le corna di rinoceronte, le pelli di leopardo, le mani di gorilla, attraverso un mercato nero dal giro multimiliardario che non accenna a fermarsi.

Se ovviamente non è possibile per il semplice cittadino scontrarsi direttamente con le organizzazioni criminali, è invece possibile partecipare ai pacifici progetti di conservazione ed educazione ambientale rivolti non solo alla protezione del territorio e degli animali, ma anche della divulgazione per eliminare la richiesta di tali prodotti.

Sono molte le associazioni e gli enti impegnati nella lotta per la salvaguardia delle specie selvatiche che hanno bisogno di volontari e lavoratori.

Per arginare i problemi ambientali del Vietnam e non solo, puoi contattare le migliori associazioni di volontariato ambientale attive per la salvaguardia della natura che accettano volontari internazionali.

Se sei interessato, diventa socio dell’associazione e accedi al database riservato di associazioni che offrono l’opportunità di volontariato in Vietnam.

 

Leave a Reply