Viaggio naturalistico a Panama alla scoperta dei paradisi naturali

viaggio naturalistico a panamaUna guida di Alessandro Nicoletti per chi vuole organizzare un viaggio naturalistico a Panama, meraviglioso paese che nasconde moltissime località lontane dal turismo di massa.

Conosciuto più che altro come paradiso fiscale nel Mar dei Caraibi, Panama in realtà è molto di più che banche e segreti.

Quello che pochi sanno invece è che Panama è un paese bellissimo sotto il punto di vista naturalistico.

Situato in una posizione di passaggio strategico tra il centro ed il Sudamerica, il paese accoglie specie faunistiche di entrambi i continenti. Panama non è solo un corridoio ecologico tra i due mondo, ma anche una zona rinomata tra gli amanti degli animali perché in un territorio relativamente piccolo è possibile ammirare una grande quantità di specie diverse.

Inoltre più della metà del paese è coperto ancora da foresta pluviale tropicale praticamente incontaminata, dove vivono popolazioni tribali che vivono come nell’epoca antica, in luoghi talmente remoti da potersi definire quasi inesplorati.

Panama (ufficialmente Repubblica di Panama), è uno Stato situato in America centrale, con capitale Panama city.

Questo Paese confina a est con la Colombia; a ovest con la Costa Rica; oltre ad essere bagnato a nord dal Mar delle Antille e a sud dall’Oceano Pacifico.

Il territorio panamense è prevalentemente montuoso. Ci sono infatti diverse catane montuose e tra le principali si possono annoverare, ad esempio, quelle della Cordillera de San Blas e della Serrania del Darién.

Ma il Paese comprende anche numerose isole, come l’Isla de Coiba e l’Arcipelago de Las Perlas.

Panama, in particolare, è uno Stato poi famoso per la presenza del canale di Panama, che rappresenta l’unica via navigabile tra l’oceano Pacifico e l’oceano Atlantico.

Avventurarsi tra le meraviglie naturalistiche di Panama è un’esperienza indelebile che può essere anche arricchita ulteriormente da un’esperienza di volontariato ambientale in una delle tante associazioni presenti.

Se sei interessato, associati alla nostra associazione e diventa un volontario per la natura.

Tutela ambientale a Panama

cosa vedere a panamaNonostante i tanti problemi ambientali che sono ormai di dominio internazionale, il governo panamense è molto attento in materia di tutela ambientale.

D’altra parte, l’habitat naturale di questo Stato negli anni dell’industrializzazione è stato minacciato da problemi di vario genere derivanti soprattutto dall’attività umana, come ad esempio la deforestazione e l’inquinamento.

Il problema dell’inquinamento in particolare è purtroppo ancora attuale in questo Paese, ed è dovuto alla poca conoscenza delle tecniche di smaltimento dei rifiuti da parte della popolazione locale.

In modo particolare i rifiuti finiscono per causare danni non solo alla salute degli uomini e degli animali, ma anche alle colture e all’ambiente in generale.

Per tutelare l’ecosistema, il governo di Panama ha dunque istituito una fitta rete di parchi nazionali, riserve e aree protette, al fine di conservare e salvaguardare la flora e la fauna che occupano il suo territorio.

Alcune di queste aree protette sono state anche dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e in particolare: il parco nazionale del Darién; il parco internazionale La Amistad; ed infine, nel 2005, il Parco nazionale di Coiba.

Ma a Panama esistono anche diversi centri di recupero per gli animali dove fare volontariato, come i santuari ad esempio, centri di recupero della fauna selvatica dove si trovano animali feriti e/o malati che vengono curati e, quando è possibile, rimessi in libertà.

Il governo panamense non si è limitato però ad agire all’interno del proprio territorio tramite associazioni ed enti, ma si è anche attivato molto in materia di cooperazione internazionale per proteggere l’ambiente.

In particolare, il Ministero dell’ambiente della Repubblica di Panama ha avviato programmi in cooperazione con altri Stati al fine di prevenire e risolvere i problemi legati ai cambiamenti climatici.

E la conseguenza di questa attività è stata il recupero delle foreste dal degrado e la ripopolazione delle stesse conseguentemente al fenomeno della deforestazione; la riduzione delle emissioni di gas serra nell’atmosfera; ma anche l’accrescimento degli investimenti provenienti dal settore privato in tecnologie legate allo sviluppo sostenibile.

Ambiente naturale a Panama

La flora e la fauna selvatica di Panama sono discretamente ricche, soprattutto se si considera anche la grandezza di questo Stato.

Per quanto riguarda la vegetazione buona parte del territorio è occupato dalla foresta tropicale, che ospita a sua volta numerose specie di piante (come ad esempio le palme e le orchidee giganti); ma ci sono zone occupate anche in alcuni tratti dalla foresta pluviale.

Molteplici sono anche le specie animali che vivono nel territorio panamense, trovandosi in modo particolare una grande varietà di uccelli (pappagalli, gufi, tucani, ecc.) e di pesci.

Ma ci sono diversi tipi di animali: bradipi; scimmie di varie specie (tamarino, cappuccino, urlatrice, ecc.); specie rare ed endemiche del territorio americano come i cercoletti, i margay, gli ocelot, i jaguarundi, i formichieri e altri.

Nell’Arcipelago di Bocas del Toro poi, è anche possibile trovare quattro specie diverse di tartarughe marine: la tartaruga verde, la caretta caretta, la tartaruga liuto e le tartarughe marine embricate.

Tuttavia le tartarughe a Panama attualmente sono in grave pericolo, perché sebbene questi animali non hanno predatori naturali, sono cacciate dall’uomo per la loro uova, la carne e i loro gusci; senza contare che anche lo sviluppo costiero mette in serio pericolo la loro esistenza.

Ad esempio infatti, le luci provenienti dalla costa spesso disorientano gli esemplari femmina delle tartarughe, che finiscono per deporre a volte le loro uova in posti non sicuri con il rischio di perderle. 

Ecco perché Panama è la meta ideale per chi vuole fare volontariato con le tartarughe marine.

Noi di Keep the Planet abbiamo selezionato le migliori associazioni per vivere un’esperienza unica in paesi straordinari mentre si contribuisce alla conservazione delle tartarughe marine, per partecipare diventa uno di noi associandoti.

Quale è il periodo migliore dell’anno per visitare Panama

A Panama il clima è prevalentemente tropicale, ed è dunque caratterizzato da stagioni molto calde e secche che si succedono durante tutto il corso dell’anno.

Ma ci sono alcune zone che hanno un clima prettamente equatoriale: come quello delle montagne a nord e nel sud – est, o nell’entroterra al confine con la Colombia, dove si trova la foresta pluviale. In queste zone il clima è caldo – umido, e le precipitazioni sono soventi.

La stagione delle piogge si abbatte sul Paese nei mesi che vanno da maggio a novembre (soprattutto nella zona costiera che affaccia sull’oceano Pacifico e nel nord del Paese).

Il periodo migliore per andare a Panama è dunque quello che va dal mese di febbraio ad aprile, e, soprattutto tra febbraio e marzo.

In questi mesi infatti il Paese è baciato dal sole e piove poco, ad eccezione del nord ovest e delle zone interne (nei pressi della Provincia del Darìen) dove le precipitazioni sono frequenti anche in questo periodo. Un’altra eccezione è rappresentata poi dal versante meridionale bagnato dall’Oceano Pacifico, in cui la migliore stagione climatica è quella che va da dicembre ad aprile.

Andare a visitare Panama può rappresentare un’esperienza davvero indimenticabile. Infatti la natura incontaminata di questo Paese è di una bellezza mozzafiato, oltre al fatto che l’ospitalità degli abitanti locali permette di immergersi totalmente nella cultura, nelle usanze e nelle tradizioni di questa terra.

D’altra parte ci sono molti modi diversi per andare a visitare Panama al di là degli itinerari turistici tradizionali.

Ad esempio ci sono l’ecoturismo, i viaggi solidali naturalistici, il volontariato, ecc; sono inoltre numerosi i progetti ed i viaggi organizzati da associazioni solidali, organizzazioni internazionali, ecc. ed in cui è possibile collaborare per limitare l’impatto del turismo sulle comunità locali, o prendere parte a progetti di sviluppo e cooperazione aventi ad oggetto la tutela dell’ambiente.

Cosa vedere a Panama

attrazioni naturalistiche a panamaCome quasi tutti i viaggi internazionali, anche tu ti ritroverai probabilmente a viaggiare iniziando dalla capitale Panama City.

La curiosità è che Panama City è l’unica metropoli ad avere una giungla nel suo centro cittadino.

Fai un’escursione attraverso i numerosi sentieri offerti nel Metropolitan Natural Park per avere il tuo primo assaggio di foresta tropicale.

Noi di Keep the Planet siamo certamente interessati a promuovere le mete naturalistiche del paese, ma è utile ricordare che Panama City è anche una città dal grande interesse storico. Ricordiamo infatti che qui avrai la possibilità di ammirare un centro storico che racconta la storia della colonizzazione spagnola attraverso i suoi palazzi e le sue piazze.

Noi amanti della natura troveremo a Panama un paradiso naturalistico incredibili difeso dalle tante aree naturali che tutelano il patrimonio del paese. Vediamo le principali.

Aree naturali a Panama

Data la struttura e la geografia del paese, Panama è un paese ad altissima biodiversità unendo fisicamente due continenti diversi. Questo è un ambiente unico a cavallo tra due oceani, l’Atlantico e il Pacifico, che offre tantissime opportunità di viaggio e scoperta sia per gli amanti della giungla, sia per gli amanti del mare.

Parco Nazionale di Soberania

A soli 30 minuti di auto da Panama City, si trova questa foresta pluviale ospita centinaia di specie di flora e fauna, ed è famosa per le sue 525 diverse specie di uccelli.

Una delle più famose località per il bird watching è la Pipeline Road, una strada lunga 17 km nella fitta giungla. I primi chilometri sono accessibili a piedi, ma per completare l’intero percorso è meglio muoversi in jeep.

Per godere fino in fondo questa esperienza bisognerebbe trascorrere più giorni dentro il parco, pernottando nel fitto della giungla.

Parco nazionale dell’Isola Coiba

Il parco nazionale di Coiba è un’area naturale protetta che sorge sulla omonima isola dell’oceano Pacifico, vicino alle coste del Panama.

È considerato uno degli ultimi “paradisi naturali” incontaminati. Un tempo usata come isola-prigione, oggi è un parco nazionale, e dal 2005 è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Bocas del Toro

Ad appena 32 km dalla frontiera con la Costa Rica si trova l’arcipelago di Bocas del Toro composta da 6 grandi  isole,  numerose isolette disabitate e un parco Nazionale Marino.

Le isole sono coperte da foreste e palme e tutte immerse in questa acqua azzurra e cristallina tipica dei Caraibi e dal mio punto di vista ultima nella zona. Questo arcipelago è ormai dentro il circolo turistico e si troverà ad affrontare una grandissima sfida nel futuro: riuscire ad ospitare sempre più turisti senza compromettere il delicato ambiente.

Isole San Blas

Le isole San Blas sono un arcipelago panamense che comprende approssimativamente 378 isole e atolli di cui solo 49 abitati. Sono ubicate al largo della costa nord dell’istmo di Panama e a est del canale di Panama.

Oltre all’innegabile bellezza delle isole, la particolarità sono i suoi abitanti, i Cuna, un popolo di lingua chibcha che mantiene ancora intatta la propria indipendenza e la propria tradizione.

Volcan Baru National Park

Situato vicino al confine nord con il Costa Rica, il parco nazionale ospita il vulcano Baru dove dalla vetta si gode la veduta di entrambi gli oceani.

L’ingresso orientale, conosciuto come “El Salto”, prevede anche un tratto da percorrere in macchina attraverso una bellissima foresta.

A meno che tu non sia un miliardario che vuole spendere centinaia di migliaia di euro a caso, devi sempre avere un’assicurazione sanitaria nei viaggi extra europei.

MAI VIAGGIARE SENZA ASSICURAZIONE, CLICCA QUI PER UN PREVENTIVO GRATUITO CON WORLD NOMADS

Viaggio naturalistico a Panama alternativo: il volontariato ambientale

Chi segue l’associazione Keep the Planet conosce la possibilità di partire per un viaggio volontariato a Panama per la conservazione dell’ambiente e degli animali.

Panama infatti è attrezzata per ospitare volontari internazionali presso associazioni, parchi nazionali, centri di recupero fauna e tutte quelle strutture impegnate nella salvaguardia della natura.

Se desideri contribuire alla conservazione delle balene, oppure vivere in un villaggio indios, o lavorare per la salvaguardia delle foreste, non ti resta che diventare uno di noi.

Panama è uno dei migliori paesi al mondo dove vivere questo tipo di avventura a contatto con la natura selvaggia.

Se sei interessato, associati alla nostra associazione e diventa un volontario per la natura.

Leave a Reply