Cosa fare se si trova un animale selvatico in difficoltà?

animale selvatico in cittàPasseggiando in aperta campagna o in zone boschive, potreste imbattervi in un animale selvatico in difficoltà, ferito e spaventato.

In questi casi, non è sempre facile fare la cosa giusta e si corre il rischio di nuocere all’animale e a se stessi; i veterinari di www.veterinarioincitta.it ci forniscono un piccolo vademecum di suggerimenti da seguire in caso di ritrovamento o avvistamento di un animale selvatico in difficoltà.

I consigli di Veterinario in città in caso di ritrovamento di un animale in difficoltà

Innanzitutto, è importante trovare un luogo sicuro in cui sostare in modo da poter valutare al meglio la situazione con l’opportuna calma e lucidità.

Prendetevi un momento per capire se l’animale ha effettivamente bisogno di assistenza: uno degli errori più frequenti in questi casi, infatti, è l’eccessiva premura da parte del volenteroso cittadino che, non conoscendo i comportamenti naturali degli animali, rischia di muoversi in maniera errata o eccessivamente precipitosa.

Gli animali selvatici sono abituati ad affrontare le insidie del loro habitat naturale e riescono quasi sempre a gestire da soli le situazioni di pericolo, a meno che non si tratti di esemplari particolarmente giovani o in stato di malattia.

Se, dopo una attenta valutazione, avete intuito che l’animale è davvero in difficoltà e necessita di soccorsi adeguati, il primo consiglio è quello di non toccare mai la creatura vicino alla testa; gli animali selvatici, infatti, in particolare quelli feriti e spaventati, probabilmente morderanno per proteggersi.

L’istinto più comune in questi casi, soprattutto se ci troviamo di fronte ad un animale che abitualmente non viene considerato “pericoloso”, è quello di attivarsi personalmente per prestare un soccorso tempestivo; sebbene sia un gesto estremamente umano e generoso, non è consigliabile procedere in autonomia in quanto, a meno che non siate degli professionisti del soccorso animale o dei veterinari qualificati, correreste il rischio di muovervi in maniera errata, causando un ulteriore spavento o danno all’animale e incorrendo nella possibilità di venire attaccati.

E’ molto importante capire dove vi trovate per poter fornire indicazioni esatte ai soccorritori in caso di richiesta di intervento sul posto. Se vi trovate su un sentiero o comunque in una zona particolarmente isolata, annotate la vostra posizione in modo che quando l’animale sarà nuovamente in grado di badare a se stesso, i soccorritori e il personale veterinario che hanno provveduto a rimetterlo in salute possano rilasciarlo nel suo ambiente originario.

Dopo aver proceduto secondo i consigli e le indicazioni appena fornite, cercate di accertarvi (mantenendo la dovuta distanza) se su luogo del ritrovamento sono presenti elementi che possano realmente costituire un allarme (sangue, arti visibilmente fratturati o la presenza di cuccioli disorientati accanto all’animale ferito) e, in seguito, avvertite le autorità competenti per il recupero e la messa in salvo dell’esemplare.
In questo caso, potete rivolgervi immediatamente alla Polizia Provinciale competente in relazione alla zona nella quale vi trovate o, in alternativa, al Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambiente e Agroalimentare (CUTFAA) chiamando il 112.

Se l’animale che avete avvistato è in una situazione che richiede particolari manovre di soccorso per la difficoltà di raggiungere il corpo, potete rivolgervi direttamente ai Vigili del Fuoco chiamando il numero 115. Inoltre, è bene sapere che nel caso in cui l’animale rinvenuto possa essere ascrivibile ad una specie pericolosa, è necessario avvisare, oltre alle forze di Polizia, anche il Servizio Veterinario ASL di zona.

Se invece si verifica una situazione di emergenza faunistica in mare (non è raro trovare tartarughe o piccoli cetacei feriti e in difficoltà) è necessario rivolgersi alla Guardia Costiera contattando il numero nazionale 1530.

Leave a Reply

Iscriviti alla newsletter dell’associazione e scarica la guida gratuita su come trovare lavoro nella conservazione.

Scarica il manuale è gratis!!!